Pedica fa marcia indietro sulla contestazione a Lotito, ma ormai la frittata è fatta…

Stefano Pedica, uno dei pochi politici che si è schierato dalla parte di Claudio Lotito adesso fa marcia indietro. Ieri le parole pesanti sul Corriere dello Sport, oggi quelle sul Tempo. In entrambi i casi, Pedica ci era andato giù pesante chiedendo pubblicamente di punire, penalmente, chi contesta il presidente del club capitolino.

Adesso sono arrivate le scuse ufficiali. “Chiedo scusa a tutti i tifosi laziali, dopo aver appreso veramente la situazione inerente alla contestazione del popolo biancoceleste nei confronti della gestione di Lotito”, le sue parole pronunciate ai microfoni di Radio Manà Sport. “Se dietro alla contestazione non ci sono fomentatori con secondi fini, giustifico in pieno il dissenso e l’iniziativa “Libera la Lazio”. Ripeto, chiedo scusa per non aver inizialmente compreso la realtà dei fatti”. Non poteva documentarsi prima?

“Scuse accettate”, risponde la tifoseria, ma come diceva Emilio Fede in un famoso fuori onda… “che figura di merda”.

*

Top