Pompe funebri, la nuova promozione è “Week end col morto”

Una volta ci fu un cartellone pubblicitario di una agenzia di pompe funebri con scritto “parliamone in vita”. A qualcuno sembró uno spot macabro e le critiche furono molte. Poi ne comparve un altro “vi aiutiamo a farlo a pezzi”.

Niente davvero in confronto al nuovo messaggio promozionale lanciato dall’agenzia “San Marco” di Roma, riportato da “Il Giornale”.

“Week-end con il morto, per ogni funerale con noi, una vacanza omaggio per voi”. Molto ma molto di più di un messaggio macabro, ma d’altronde il business non guarda in faccia niente e nessuno e spesso non conosce nemmeno il rispetto. Ormai, anche la discrezione e gli slogan classici e tradizionali delle pompe funebri sono sempre di meno.

Ma in cosa consiste questa campagna (geniale per alcuni, atroce per altri) promozionale? O meglio, ma questo week end col morto, stile film horror, come funziona? Semplice, si tratta di un viaggio gratuito offerto a chi sceglie di servirsi da “San Marco” per le esequie. Una due giorni in villeggiatura in Italia, ma anche al mare in Croazia e altre località estere.

A leggere la spiegazione, sembra molto meno macabra la cosa, anzi. La promozione sta riscuotendo un successo davvero importante.

È partita solo il primo giugno e già abbiamo avuto 15 Mila visualizzazioni sul nostro sito“, ha dichiarato il signor Walter Busatti, titolare dell’impresa. “All’inizio eravamo scettici sull’iniziativa, ma i tempi sono cambiato e i clienti richiedono un altro tipo di offerta”.

La promozione é valida fino a gennaio 2016 e “San Marco” ti da anche la possibilità di farti sostituire da un amico se alla fine uno dovesse ripensarci.

Non solo, già è stata pensato il nuovo spot e riguarderà un “premio” per aver sepolto i propri animali con l’agenzia di pompe funebri di Busatti.

Apoteosi vera e propria. Di cattivo gusto? Molto probabile, anche se la pubblicità è in continua evoluzione. Anche quella che lancia messaggi di sponsorizzazione di pompe funebri. Per forza di cosa, quindi, la morte va esorcizzata. E lo dimostra il fatto che il “week end con il morto” sta funzionando…

Articoli correlati

*

Top