Il J-Ax che non ti aspetti: “Sul brano di Suor Cristina sto coi Vescovi”

Suor Cristina

Che la famosa canzone di Madonna “Like a virgin” fosse inopportuna per Suor Cristina era logico per chiunque. Anche per chi, la religiosa, l’ha lanciata nel panorama internazionale della musica, come il rapper J-Ax.

Il cantante, infatti, ha incontrato Suor Cristina nel talent-show italiano “The Voice”: è stato il suo coach, riuscendo ad affinare le sue doti musicali e proiettarla sul palcoscenico nazionale, facendola conoscere anche oltre i nostri confini. Lui, tutto tatuaggi e piercing, volto ribelle del rap italiano; lei, velo e rosario, dotata di una voce possente: sono stati la coppia rivelazione della tv arrivando a conquistare la competizione canora su Rai2.

Solo che Suor Cristina, ormai lanciata nel mercato musicale, ha accettato di inserire il brano “Like a Virgin” nel suo album d’esordio. La scelta non è stata apprezzata dai Vescovi che hanno avanzato qualche rimprovero. “È come se io proponessi l’Ave Maria cantata da J-Ax” ha dichiarato il leader del gruppo ormai sciolto ‘Articolo 31’, che ha proseguito “Se fossi stato io avrei scelto un pezzo diverso. Mi trovo un po’ in linea con i vescovi in questo senso”.

Il cantante e produttore discografico, però, non abbandona la sua “creatura” e precisa: “Le esprimo tutto il mio appoggio perché ha fatto due cose importanti che hanno lasciato muti tutti quelli che dicevano male di lei: si è tenuta l’abito rinnovando i voti e, soprattutto, ha fatto voto di povertà quindi lei da questo album non guadagnerà niente e darà tutto in beneficenza.

Anche la stessa Madonna è venuta a conoscenza dell’interpretazione di “Like a Virgin” da parte di Suor Cristina e su Instagram ha pubblicato un fotomontaggio: a sinistra una sua immagine risalente al video del brano girato a Venezia nel 1984 e a destra un primo piano di Suor Cristina. In un altro fotoconfronto si vedono le due “artiste” accompagnate dalla didascalia “Sorelle per la vita”.

A spiegare la scelta dell’inserimento del brano nel suo album è la stessa Suor Cristina: “Io lo interpreto come il tocco di Dio che mi ha chiamata a vita nuova, restituendomi la purezza, la dignità di essere figlia amata da Lui. E da lì la mia sequela fino alla fine dei giorni”.

Articoli correlati

Un Commento

*

Top